Panpepato

Aggiornamento: 5 dic 2021

Originario della città di Ferrara, il panpepato è un dolce tipico delle festività natalizie. Fu creato dalle monache del monastero del Corpus Domini di Ferrara e regalato in dono ai nobili secenteschi, tra cui anche il papa da cui prende appunto il nome di Pan del Papa e poi Panpapato o Panpepato. Il cacao, ingrediente fondamentale nella preparazione, era considerato un bene pregiato e perciò il dolce consumato solamente dai ricchi.


A casa mia, in tavola a Natale c'è sempre stato, così ho pensato di cimentarmi nella realizzazione. Il risultato è ottimo, è venuto praticamente uguale. Il dolce in sé è piuttosto secco, dal sapore intenso e sa di Natale. Non è difficile da fare ed è un ottimo fine pasto accompagnato da un buon vino. Buona preparazione!



La ricetta


Tempo di preparazione 15 minuti + riposo

Tempo di cottura 30 minuti

Dosi 12 porzioni - 1 Panpepato da 800 gr



Ingredienti


100 gr di farina

50 gr di mandorle

50 gr di nocciole

50 gr di noci

100 ml di miele

50 gr di cacao amaro in polvere

50 gr di frutta candita

1/2 cucchiaio di mix per spezie (cannella, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, pepe garofanato)

100 gr di cioccolato fondente

2 cucchiai d'acqua

Latte q.b.

Procedimento


1. Tostare la frutta secca in forno ventilato a 180° per 5 minuti e tagliarla grossolanamente


2. Sciogliere il miele su fuoco dolce con 2 cucchiai d'acqua

3. In una ciotola capiente impastare a lungo tutti gli ingredienti (meno il cioccolato fondente). Aggiungere poco latte alla volta, continuando a impastare, fino ad ottenere un impasto compatto


4. Trasferire il composto su una teglia foderata di carta forno e formare una calotta con le mani, caratteristica del Panpepato


5. Infornare in forno ventilato a 180° per 30 minuti e lasciare raffreddare completamente


6. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e ricoprire interamente la calotta, lasciare raffreddare




Panpepato


Native of the city of Ferrara, Panpepato is a typical italian sweet of the Christmas holidays. It was created by the nuns of the monastery of Corpus Domini in Ferrara and given as a gift to the seventeenth-century nobles, including the Pope from whom it takes the name of Pan del Papa (Pope's bread) and then Panpapato or Panpepato. Cocoa, a main ingredient in the preparation, was very preacious at the time and therefore the dessert consumed only by the rich people.


At my house at Christmas there has always been one on the table, so I thought I'd challenge myself in the making. The result is excellent, practically the same. The dessert itself is rather dry, with an intense flavor and tastes like Christmas. It is not difficult to do and is an excellent ending for a meal accompanied by a good wine. Enjoy the preparation!



Recipe


Preparation time 15 minutes + rest

Cooking time 30 minutes

Servings 12 portions - 1 Panpepato of 800 gr



Ingredients


100 gr of flour

50 gr of almonds

50 gr of hazelnuts

50 gr of walnuts

100 ml of honey

50 gr of unsweetened cocoa powder

50 gr of candied fruit

1/2 tbsp of spice mix (cinnamon, cloves, ginger, nutmeg, clove pepper)

100 gr of dark chocolate

2 tbsp of water

Milk q.s.



Method


1. Toast the dried fruit in fan oven at 180 ° for 5 minutes and coarsely cut it


2. Dissolve the honey on low heat pan with 2 tablespoons of water

3. In a large bowl, mix all the ingredients (except dark chocolate) for a long time. Add a little milk at a time, continuing to mix, until obtaining a compact dough


4. Transfer the mixture onto a baking tray lined with parchment paper and form a cap/dome shape with your hands, characteristic of Panpepato


5. Bake in fan oven at 180 ° for 30 minutes and allow to cool completely


6. Melt the chocolate in a bain-marie and completely cover the cap, let it cool

29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Panettone