Cuori Gelato di San Valentino

Vai alla ricetta

Click for english

Heart icecream

In previsione del giorno degli innamorati, il blog si tinge di rosso. Ho collaudato per voi una ricetta che vi ruberà il cuore. Questi cuori gelato in tre gusti diversi sono divertenti da fare e deliziosi, ce n'è per tutti i palati.

Non ho mai affrontato la preparazione del gelato, tantomeno dello stecco gelato, come primo approccio mi sono ovviamente buttata su due cose non subito facili: il gelato fatto in casa e il cioccolato temperato per coprirlo. Bastava anche una cosa difficile no? Ma perché limitarsi? Se ci sono riuscita io potete farlo anche voi e stupirete sicuramente voi stessi e i vostri amati.


Per questo progetto ci occorrono:

  • Stampini in silicone a forma di cuore come questi (vedi le note per l'alternativa)

  • Termometro da cucina come questo (è fatto per la carne ma io, come anche altre persone, sono andata benissimo)

  • Un po' di tempo e pazienza


Premessa

Le preparazioni individuali sono assolutamente fattibili, il gelato in particolare. Assemblare il tutto richiede un po' di tempo, ma la pazienza ripaga e il risultato è molto soddisfacente.


Senza stampini

Se non avete degli stampi in silicone fatti apposta per i gelati stecco, potete versare la crema in una terrina squadrata ricoperta di pellicola trasparente in modo che non si attacchi. Dopodiché potete tagliarla e inserire gli stecchi alle estremità come da foto sotto. Come alternativa potete usare dei bicchieri di plastica che andrete poi a tagliare per sformare i vostri stecchi.


Senza gelatiera

La gelatiera ce l'ho, ma ho voluto provare apposta a fare il gelato come se non l'avessi perché immagino che non tutti ne possiedano una. In realtà non è indispensabile per fare gli stecchi, sarebbe diverso se il gelato fosse sfuso perché con la macchina rimarrebbe indubbiamente più cremoso. La gelatiera che ho io fa il gelato in 30 minuti, senza l'attesa è un po' più lunga, ma una volta messi nel freezer i vostri stecchini, se non li dovete presentare la sera stessa, ve li potete anche dimenticare per i prossimi 3-4-5 giorni, settimane ecc., fa tutto lui. Il procedimento che leggerete sotto è quindi per uno stecco gelato senza gelatiera.


I gusti

Ho optato per tre gusti molto diversi tra loro e un pochino inusuali. Ricotta, miele e pinoli tostati è sicuramente il mio preferito, molto delicato. I pinoli sono deliziosi e si sposano benissimo con la dolcezza della ricotta. Accorgimento sul miele: rimane liquido anche nel freezer perciò evitate di metterne troppo. Il gelato al cioccolato al peperoncino è audace e frizzante, è super cremoso ideale per chi ama un sapore classico con una nota inaspettata. Il gelato allo zafferano sa di oriente ed è sicuramente il più particolare di tutti, da non sottovalutare.



Temperare il cioccolato

Questa è sicuramente la cosa che più spaventa tutti. Perché è necessario temperare il cioccolato? Avete presente quando lo sciogliete per coprire i vostri dolci e poi dopo un po' si formano quelle macchiette antiestetiche e sembra andato a male? Quello è l'olio o il burro di cacao che, una volta sciolto e poi rappreso, si cristallizza in superficie, temperare il cioccolato serve a stabilizzarlo ed evitare che ciò accada. Il procedimento è semplice a parole, in breve occorre raggiungere 3 temperature consecutive (alta, bassa e rialzata), sono diverse per tipo di cioccolato:

  • cioccolato fondente: 50° / 28° / 31°

  • cioccolato al latte: 50° / 27° / 30°

  • cioccolato bianco: 45° / 26° / 29°

Quindi scaldiamo, abbassiamo e rialziamo. Per una spiegazione più approfondita suggerisco questo video I 5 metodi di temperaggio del cioccolato.

Io non sono una maître chocolatier e mi accontento anche di una cosa imperfetta ma fatta con il cuore, per rimanere in tema.

P.s.: se la temperatura si discosta molto da quelle indicate dovrete ricominciare da capo. Il cioccolato si può temperare all'infinito perciò non preoccupatevi se alla prima non riesce.


Senza marmo

Per spatolare il cioccolato dopo averlo portato alla massima temperatura, occorre un ripiano freddo, che conduca il calore minimamente, per farla scendere abbastanza rapidamente. Non tutti a casa abbiamo utensili specifici per temperare il cioccolato come il piano di marmo e soprattutto non possediamo la tecnica. Me compresa. Ho pensato di versarlo sulle scale di marmo, ma poi il gatto? Quindi, è possibile ottenere un risultato soddisfacente senza avvalersi di strumenti professionali? Direi di si!

Per questa ricetta ho usato solo il cioccolato bianco per poi colorarlo. Noterete dal procedimento che l'ho sciolto gradualmente prima al microonde, non l'ho fuso direttamente a bagnomaria perché una volta mi è capitato di bruciarlo in modo irrecuperabile e non ho voluto ripetere l'esperienza. Se voi avete una certa confidenza potete procedere direttamente a bagnomaria. Se avete un piano di marmo potete versare 2/3 del cioccolato e cominciare a spatolare, una volta che comincerà ad addensarsi controllate la temperatura e riunitelo al resto del cioccolato ancora caldo.

Se come me non l'avete, potete seguire il procedimento indicato nella ricetta.


Decorazione

La parte più divertente, potete sbizzarrirvi con i colori (sempre gel) e con le decorazioni.

Per ricoprire i gelati consiglio di utilizzare un recipiente alto e stretto grande abbastanza da contenere gli stecchi in altezza e in larghezza. Versare il cioccolato sui gelati o spatolarlo non è un'opzione. A contatto con il gelato, appunto gelato, il cioccolato si rapprende in pochi secondi. Il primo che ho fatto non ho avuto il tempo di buttarci sopra neanche una decorazione che si era già rappreso. Lavorate in velocità avendo cura di avere tutto pronto prima di cominciare.


Tenendo conto di tutte queste informazioni, cominciamo!

Buona preparazione!


La ricetta

Scarica la versione PDF

Cuori Gelato
.pdf
Download PDF • 5.36MB

Tempo di preparazione 3 ore + riposo

Tempo di cottura /

Dosi 31 stecchi (13 alla ricotta - 9 al cioccolato - 9 allo zafferano )

Senza Glutine


Ingredienti


Gelato ricotta, miele e pinoli tostati

250 gr di ricotta scolata

200 ml di panna fresca

80 gr di zucchero

30 gr di pinoli

2 cucchiai di miele


Gelato cioccolato al peperoncino

200 ml di latte intero

100 ml di panna fresca

25 gr di cacao amaro

110 gr di cioccolato fondente

Peperoncino in polvere q.b.


Gelato allo zafferano

250 ml di latte intero

250 ml di panna fresca

1 bustina di zafferano

1 cucchiaio di miele

Copertura al cioccolato

1.3 kg di cioccolato bianco

Colorante in gel a piacere q.b.


Per decorare

Decorazioni di zucchero a piacere q.b.



Procedimento


GELATO RICOTTA, MIELE E PINOLI TOSTATI

1. Tostare i pinoli in una padellina fino a che dorati in superficie, mettere da parte


2. In una ciotola mescolare a crema la ricotta con lo zucchero, tenere da parte

3. Semi-montare la panna e incorporarla alla ricotta mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Aggiungere i pinoli mescolando brevemente


4. Versare la crema negli stampini, colare un po' di miele sopra ogni stampino pieno di crema. Inserire lo stecco e riporre in freezer per almeno 4-5 ore

GELATO CIOCCOLATO AL PEPERONCINO

5. Tagliare finemente il cioccolato fondente, tenere da parte

6. In un pentolino mescolare cacao e zucchero e aggiungere il latte. Portare sul fuoco sfiorando il bollore e aggiungere di seguito il cioccolato fondente mescolando bene


7. Trasferire in una ciotola, aggiungere il peperoncino a piacere e lasciare raffreddare fino alla temperatura di circa 20°


8. Semi-montare la panna e incorporarla al cioccolato mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Versare negli stampini, inserire lo stecco e riporre in freezer per almeno 4-5 ore



GELATO ALLO ZAFFERANO

9. In un bicchiere versare lo zafferano, aggiungervi 50 ml di panna portata a bollore. Mescolare e lasciare da parte a raffreddare


10. In una ciotola versare tutti gli ingredienti e montare fino ad ottenere una crema spumosa


11. Riempire gli stampini e riporre in freezer per almeno 4-5 ore



COPERTURA AL CIOCCOLATO (temperare il cioccolato)

12. Tagliare finemente il cioccolato bianco, trasferirlo in una ciotola e fondere al microonde ad intervalli di 25 secondi mescolando ogni volta (se preferite potete portare la ciotola direttamente su bagnomaria)


13. Portare la ciotola con il cioccolato su bagnomaria raggiungendo una temperatura di 45°


14. Una volta raggiunti i 45°, trasferire 2/3 del cioccolato in un'altra ciotola e, mescolando energicamente, diminuire la temperatura fino a 26° (circa 10 minuti)


15. Riportare i i 2/3 del cioccolato a 26° nella ciotola con il rimanente cioccolato ancora caldo e controllare che la temperatura sia salita a 29°


16. Trasferire in un recipiente e colorare con colorante gel a piacere. Se desiderate ottenere più colori, dividere il cioccolato in più contenitori e aggiungervi il colorante



PER DECORARE

17. Riempire di cioccolato dei contenitori alti e stretti (tanti quanti i colori utilizzati)


18. Riprendere gli stampi dal freezer, sformare gli stecchi e immergerli uno alla volta nel cioccolato, adagiare su carta forno e velocemente decorare prima che il cioccolato si rapprenda. Servire subito o riporre nel freezer fino al servizio



Ice cream Hearts


Jump to recipe


In anticipation of the lovers' day, the blog turns red. I tested a recipe for you that will steal your heart. These ice cream hearts in three different flavors are fun to make and delicious, something for all palates.

I have never faced the preparation of the ice cream, much less the ice cream popsicle, as a first approach I obviously threw myself into two things that were not immediately easy: homemade ice cream and tempered chocolate to cover it. Even one difficult thing was enough, right? But why limit yourself? If I have succeeded you can do it too and you will surely amaze yourself and your loved ones.


For this project we need:

  • Heart-shaped silicone molds like these (see notes for alternative)

  • Cooking thermometer like this (it's made for meat but I, as well as other people, did great with it)

  • A little time and patience


Premise

Individual preparations are absolutely doable, ice cream in particular. Assembling everything takes some time, but patience pays off and the result is very satisfying.


Without silicone molds

If you don't have silicone molds made especially for ice cream popsicle, you can pour the cream into a square bowl covered with cling film so that it doesn't stick. Then you can cut it and insert the sticks at the ends as shown in the photos below. As an alternative you can use plastic cups that you will then cut out to unmold your popsicles.



Without ice cream maker

I own an ice cream maker, but I wanted to try to make ice cream on purpose as if I didn't because I guess not everyone has one. It is actually not essential to have one in order to make the popsicles, it would be different if the ice cream was loose because with the machine it would undoubtedly remain creamier. The ice cream maker I have makes ice cream in 30 minutes, without you'll have to wait a bit longer, but once you put your popsicles in the freezer, if you don't have to serve them the same evening, you can also forget them for the next few 3-4-5 days, weeks etc., it does all the job. The method you will read below is therefore for an ice cream popsicle without an ice cream maker.


Flavors

I opted for three very different and slightly unusual flavors. Ricotta, honey and toasted pine nuts is definitely my favorite, very delicate. The pine nuts are delicious and go very well with the sweetness of ricotta. Tip on honey: it remains liquid even in the freezer so avoid putting too much of it. The chilli chocolate ice cream is bold and sparkling, it is super creamy ideal for those who love a classic flavor with an unexpected twist. Saffron ice cream tastes of the East and is certainly the most particular of all, not to be underestimated.



Temper the chocolate

This is certainly the thing that scares everyone the most. Why is it necessary to temper chocolate? You know when you melt it to cover your sweets and then after a while those unsightly spots form and it seems to have gone to waste? That is the oil or cocoa butter which, once melted and then freezed, crystallizes on the surface, tempering the chocolate serves to stabilize it and prevent this from happening. The procedure is simple in words, in short it is necessary to reach 3 consecutive temperatures (high, low and raised), they are different for each type of chocolate:

  • dark chocolate: 50° / 28° / 31°

  • milk chocolate: 50° / 27° / 30°

  • white chocolate: 45° / 26° / 29°

So we bring the temperature to high, we lower and then raise it.

I am not a maître chocolatier and I am also satisfied with something imperfect but done with the heart, to stick on the subject.

P.s .: if the temperature differs greatly from those indicated, you will have to start over. Chocolate can be tempered as many times as you need so don't worry if you fail at first.


Senza marble

To spatulate the chocolate after having brought it to the maximum temperature, you need a cold surface, which conducts the minimum heat, in order to lower it quickly enough. Not everyone at home has specific tools for tempering chocolate like a marble kitchen countertop and above all we do not have the technique. Myself included. I thought about pouring it on the marble stairs, but then what about the cat? So, is it possible to get a satisfactory result without having professional tools? I would say it is!

For this recipe I only used white chocolate and then colored it. You will notice from the procedure that I gradually melted it first in the microwave, I did not melt it directly in a bain-marie because once I happened to burn it irretrievably and I did not want to repeat the experience. If you have some confidence you can proceed directly to a bain-marie. If you have a marble surface, you can pour 2/3 of the chocolate and start to spatulate, once it begins to thicken, check the temperature and add it to the rest of the hot chocolate.

If like me you don't have it, you can follow the procedure indicated in the recipe.


Decoration

The funniest part, you can indulge yourself with colors (always gel) and decorations.

To cover the ice creams, I recommend using a tall, narrow container large enough to hold the popsicles in height and width. Pouring chocolate over ice creams or spatulating is not an option. In contact with ice cream, in fact frozen, the chocolate sets in a few seconds. The first one I made I didn't have time to throw even a decoration on it that had already set. Work fast making sure you have everything ready before you start.


Keeping all the information in mind, let's get started!


Happy baking!


Recipe

Download the PDF

Ice cream Hearts
.pdf
Download PDF • 5.36MB

Preparation time 3 hours + rest

Baking time /

Servings 31 ice cream popsicles (13 ricotta - 9 chocolate - 9 saffron )

Gluten Free


Ingredients


Ricotta, honey and toasted pine nuts

250 gr of drained ricotta

200 ml of fresh cream

80 gr of caster sugar

30 gr of pine nuts

2 tbsp of honey


Chili chocolate

200 ml of whole milk

100 ml of fresh cream

25 gr of unsweetened cocoa powder

110 gr of dark chocolate

Ground chili pepper q.s.


Saffron

250 ml of whole milk

250 ml of fresh cream

1 bag of saffron

1 tbsp of honey

Chocolate coating

1.3 kg of white chocolate

Gel food coloring q.s.


To decorate

Sugar decorations to taste q.s.



Method


RICOTTA, HONEY AND TOASTED PINE NUTS

1. Toast the pine nuts in a pan until golden on the surface, set aside


2. In a bowl, mix the ricotta with the sugar and set aside

3. Semi-whip the cream and add it to the ricotta, folding gently from bottom to top. Add the pine nuts, fold briefly


4. Pour the cream into the molds, pour a little honey over each mold filled with cream. Insert the stick and place in the freezer for at least 4-5 hours

CHILI CHOCOLATE

5. Finely chop the dark chocolate, set aside


6. In a saucepan, mix cocoa powder with sugar and add the milk. Bring to a boil and then add the dark chocolate, stirring well and remove from heat


7. Transfer to a bowl, add the chili pepper to taste and let it cool down to a temperature of about 20 °


8. Semi-whip the cream and incorporate it into the chocolate, stirring gently from bottom to top. Pour into molds, insert the stick and place in the freezer for at least 4-5 hours



SAFFRON

9. Pour the saffron into a glass, add 50 ml of cream brought to a boil. Mix and leave aside to cool


10. Pour all the ingredients into a bowl and whisk until a frothy cream is obtained


11. Fill the molds and place in the freezer for at least 4-5 hours



CHOCOLATE COATING (tempering chocolate)

12. Finely chop the white chocolate, transfer it to a bowl and melt in the microwave at 25-second intervals, stirring each time (if you prefer, you can bring the bowl directly on a bain-marie)


13. Bring the bowl with the chocolate on a bain-marie reaching a temperature of 45 °


14. Once it reaches 45 °, transfer 2/3 of the chocolate to another bowl and, stirring vigorously, decrease the temperature to 26 ° (about 10 minutes)


15. Return 2/3 of the chocolate to 26 ° in the bowl with the remaining hot chocolate and check that the temperature has risen to 29 °


16. Transfer to a bowl and color with gel color of your choice. If you want to get more colors, divide the chocolate into several containers and add the dye



TO DECORATE

17. Fill some tall, narrow containers with chocolate (as many as the colors used)


18. Take the molds out of the freezer, unmold the popsicles and dip them one at a time in the chocolate, place them on parchment paper and quickly decorate before the chocolate hardens. Serve immediately or place in the freezer until serveing time


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Pavlova