Caakiri - Congo

Aggiornamento: 8 feb 2021

Vai alla ricetta

Click for english


Con questa ricetta si apre la rubrica "Ricette dal Mondo". Soprattutto in questo periodo in cui è più difficile viaggiare, lo faremo provando le ricette dei dolci più popolari di ogni nazione (o almeno ci proveremo).

L'ordine sarà puramente casuale, sceglierò appunto a caso puntando il dito ad occhi chiusi sul mappamondo. Ho quindi comprato una mappa, questa qui.

La prima nazione ad essere casualmente selezionata è la Repubblica Democratica del Congo nell'Africa centrale che accorperemo con la nazione subito a fianco, Repubblica del Congo.

mappa

Apriamo le danze con il dolce tipico, il Caakiri. Ora, in Congo ovviamente non ci ho mai messo piede, non dico che non lo visiterò nel futuro, ma la vedo piuttosto dura. Nulla togliere al Congo, ma prima di quello ci sono altre mete a cui aspiro.


Detto questo mi sono documentata qua e là e ho imparato che la cucina congolese è piuttosto basica con influenze straniere, in particolare francesi. Gli ingredienti più usati sono manioca, banana e burro d'arachidi combinati con frutta e carne che si trovano in abbondanza sul territorio, arricchiti da varie spezie.


Il dolce che ho scelto è anche uno dei pochi che ho trovato, la cucina congolese non ha sicuramente una tradizione di pasticceria ma più che altro insalate di frutta fresca e banane fritte. Io ho combinato due ricette, una del Caakiri tradizionale servito con ananas e l'altra delle banane fritte. Il Caakiri è alla fine molto simile a un pudding di riso, è piuttosto dolce quindi si può smorzarne il sapore con la noce moscata o un frutto acido come appunto l'ananas o il frutto della passione ecc.


Vi starete domandando (e lo farei anche io): e quindi perché la banana? Perché a gennaio sinceramente l'ananas mi pare un po' fuori luogo mentre la banana mi dà quel gusto più invernale. E poi dai, la banana fritta, se non l'avete mai provata fatelo subito. Se voi siete tipi da ananas a gennaio non dovete far altro che tagliarla e spappolarla, guarnendo le coppette con una cucchiaiata abbondante.

Mi è piaciuto molto con la banana, anche con una spolveratina di cannella se volete. Consiglio di friggere le banane al momento di servire altrimenti diventeranno mollicce, buone comunque, ma non della consistenza ideale. Potete perciò preparare il cous cous anche il giorno prima se non avete tempo il giorno in cui andrà servito.


Buona preparazione!



La ricetta

Scarica la versione PDF

Caakiri
.pdf
Download PDF • 5.49MB

Tempo di preparazione 15 minuti + riposo

Tempo di cottura /

Dosi 4 porzioni



Ingredienti


200 gr di cous cous marocchino

2 cucchiai di zucchero bianco

120 gr di latte condensato

120 gr di yogurt bianco

60 gr di panni acida

400 gr di acqua


Decorazione

1 banana grande

Olio di semi d'arachide per friggere q.b.

Stecche di cannella q.b.


Procedimento


1. In una ciotola mettere il cous cous e versarvi l'acqua bollente, coprire con un coperchio o un panno. Attendere 5 minuti circa e sgranare il cous cous con una forchetta, mettere da parte


2. In un'altra ciotola mescolare bene gli ingredienti liquidi (a parte l'acqua che è già stata usata) e aggiungere lo zucchero

3. Versare i liquidi nel cous cous e mescolare bene. Il composto dovrà risultare compatto ma non asciutto, il cous cous assorbirà i liquidi

4. Trasferire nelle coppette e lasciare in frigorifero a riposare

DECORAZIONE

1. Portare l'olio a temperatura su fiamma viva


2. Nel frattempo tagliare la banana a rondelle


3. Friggere la banana e trasferire su carta assorbente


4. Decorare ogni coppetta con le chips di banana appena fritte e le stecche di cannella a piacere e servire





Caakiri


Jump to recipe


This recipe opens the "Recipes around the World" section. Especially in this time when it is traveling becomes more difficult, we will do it by trying the recipes of the most popular desserts of each nation (or at least we will try).

The order will be purely random, I'll choose pointing my finger with my eyes closed on the world map. So I bought a map, this one here.

The first nation to be randomly picked is the Democratic Rebublic of the Congo in Central Africa which we will merge for convenience with the nation next to it, the Republic of Congo.

mappa

Let's start with the typical dessert, the Caakiri. Now, obviously I've never set foot on Congo's land, I'm not saying I won't visit it at all in the future, but I see it as pretty tough. Nothing wrong with Congo, but before that there are other destinations goals to which I aspire.


Having that said, I researched here and there and learned that Congolese cuisine is quite basic with foreign influences, particularly French. The most used ingredients are manioc, banana and peanut butter combined with fruit and meat that are found in abundance in the area, enriched with various spices.


The dessert I chose is also one of the few that I have been able to find, Congolese cuisine certainly does not have a pastry tradition but more like fresh fruit salads and fried bananas. I combined two recipes, one of traditional Caakiri served with pineapple and the other of fried bananas. The Caakiri is ultimately very similar to a rice pudding, it is quite sweet so you can dampen the flavor with nutmeg or a sour fruit such as pineapple or passion fruit etc.


You may be wondering (and I would too): so why bananas? Because in January, frankly, pineapple seems a little out of place while banana gives me that more wintery taste. And then come on, fried banana, if you've never tried it, do it now. If you are more of a pinapple in January kind, all you have to do is cut it and pulp it, garnishing the cups with a generous spoonful on the top.

I really enjoyed it with the banana, even with a sprinkle of cinnamon if you like. I recommend frying bananas just before serving otherwise they will become soggy, good anyway, but not the ideal consistency. You can therefore prepare couscous the day before if you don't have time on the day it will be served.


Happy baking!


Recipe

Dowload the PDF

Caakiri ENG
.pdf
Download PDF • 5.49MB

Preparation time 15 minutes + rest

Baking time /

Servings 4

Ingredients

200 gr of Moroccan couscous

2 tbsp of caster sugar

120 gr of condensed milk

120 gr of plain yogurt

60 gr of sour cream

400 gr of water


Decoration

1 large banana

Peanut oil for frying q.s.

Cinnamon sticks q.s.


Method


1. To a large bowl add the couscous and pour the boiling water into it, cover with a lid or a cloth. Wait about 5 minutes and shell the couscous with a fork, set aside


2. In another bowl, mix well the liquid ingredients (apart from the water that has already been used) and add the sugar

3. Pour the liquids into the couscous and mix well. The mixture should be compact but not dry, the couscous will absorb most of the liquids


4. Transfer to 4 cups and leave in the fridge to rest



TO DECORATE

1. Bring the oil to temperature over high heat


2. In the meantime, cut the banana into slices


3. Fry the banana coins and transfer to absorbent paper


4. Top each bowl with freshly fried banana chips and cinnamon sticks to taste and serve


50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Zuppa inglese