Burro di Mandorle


Il burro ricavato dalle mandorle è molto versatile, lo potrete usare sia in ricette dolci che salate. La sua preparazione è simile a quella del burro d'arachidi di cui troverete la ricetta qui. La frutta secca tritata finemente per diversi minuti rilascia l'olio che si trova naturalmente all'interno trasformandosi in pasta. Il burro di mandorle ha un colore che varia a seconda della tipologia di mandorle utilizzate, io ho usato delle mandorle pelate, ma si può fare anche con quelle sgusciate risultando di un colore più intenso. Mi raccomando ricordate di tostarle per enfatizzarne il sapore.


Come vi dicevo ha vari utilizzi ed è l'ottimo sostituto (quando senza miele) del burro che si ricava dal latte di mucca, infatti viene usato molto nella cucina a base vegetale vegana. Sapevate che si può usare anche per mantecare un risotto?


Naturalmente potete aggiungerlo anche nelle vostre preparazioni dolci per arricchire muffins, torte e biscotti, ma anche smoothies, yogurt e porridge oppure semplicemente da spalmare su una fetta biscottata o sui pan cake a colazione.


Buona preparazione!



La ricetta

Scarica la versione PDF

Burro di Mandorle
.pdf
Download PDF • 6.21MB

Tempo di preparazione 20 minuti

Tempo di cottura /

Dosi 1 vasetto da 250 gr

Senza Glutine



Ingredienti


200 gr di mandorle pelate

1 cucchiaio di olio di semi

1/2 cucchiaio di miele

1 pizzico di sale



Procedimento


1. In una padella tostare le mandorle pelate su fuoco medio, lasciarle intiepidire e versarle nel mixer. Azionare ad alta velocità per almeno 10 minuti.


2. Una volte che le mandorle avranno una consistenza densa e rilasciato il loro olio naturale aggiungere miele, sale e olio di semi. Azionare il mixer amalgamando bene tutti gli ingredienti


3. Versare il burro in un barattolo e riporre in frigorifero, si conserva per circa un mese









51 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Nutella